logo

Aperto l'ottavo cantiere AU

“Quello che l’ex Cinema Italia si appresta a diventare é il terzo Cultural Hub del Centro Storico di Cosenza, assieme alla Casa delle Culture e al LabOratorio di San Gaetano, i cui cantieri sono già stati avviati nelle scorse settimane.” Lo afferma il sindaco Franz Caruso, plaudendo all’avvio dei lavori del Cinema Teatro “A.Tieri” che, edificato nel 1935, negli anni Ottanta fu occupato dai Centri Sociali Autogestiti e nel 2001 fu ristrutturato e riaperto per ospitare festival ed eventi di diversa natura. “L’idea progettuale - continua il sindaco Franz Caruso - parte dalla volontà di restituire alla città e alla comunità del Rione Rivocati/Riforma, un luogo importante e prestigioso, sia da un punto di vista sociale che da un punto di vista urbanistico. E’ prevista, infatti, la rifunzionalizzazione del Cinema Teatro per renderlo capace non solo di accogliere, quanto di incentivare, nuove attività imprenditoriali culturali, operando sulla filiera dell’audiovisivo, cinema e teatro, al fine di valorizzarla e renderla sempre più attrattiva”. “E’ questo un esempio di come un “nonluogo”, staccato dal contorno sociale in cui insiste – conclude il Primo Cittadino - diventa “luogo”, ossia una struttura identitaria del quartiere in cui è ubicato ed appartiene. Attraverso l’attività che in esso si svolgerà, infatti, soprattutto grazie agli spazi di co-workig, i cosentini e, soprattutto, i residenti del quartiere potranno riconoscersi in esso”. “Il progetto del Cinema Teatro Tieri – spiega il consigliere delegato Francesco Alimena - rappresenta il mezzo con il quale innescare dinamismi sociali, qualificando paesaggisticamente anche la corte esterna di pertinenza della Struttura, comprensiva della Casa della Musica, oggi parcheggio sterrato. A tal fine sarà realizzato un anfiteatro nel verde a servizio anche dell’attività del teatro stesso. L’intervento darà la possibilità, attraverso un’operazione di rifunzionalizzazione energetica degli interni e riqualificazione paesaggistica dell’ampia area verde all’esterno, di restituire alla comunità e alla città uno spazio finora conformatosi come residuo urbano, senza funzione, trasformandolo e proiettandolo nella contemporaneità a diretto beneficio di tutta la cittadinanza”. “Siamo certi - conclude Alimena - che il Cinema teatro Tieri sarà il nuovo posto delle estati cosentine.”

Autore: Cinzia Gardi